Tradizione e fascino, ora l’attesa del Rallye San Martino

 Tradizione e fascino, ora l’attesa del Rallye San Martino

CAMPEDELLI Simone; RAPPA Gianfrancesco Maria; SKODA FABIA R5 EVO; #2

Campedelli, leader della classifica tricolore, primo ad iscriversi dei big

San Martino di Castrozza (TN), 31 maggio 2023 – Dopo Due Valli e Salento, adesso tocca al 43° Rallye San Martino di Castrozza e Primiero prendersi la scena del Campionato Italiano Rally Asfalto. Tre giorni di passione motoristica sommando giovedì 22 giugno dedicato alle ricognizioni sul percorso, venerdì 23 per shakedown e crono spettacolo, sabato 24 con ripetizioni di “Gobbera”, “Val Malene”, “Manghen” e cerimonia di premiazione dinanzi al Sass Maor. Il tutto contornato dalle Pale dolomitiche e caratterizzato dall’eleganza della cittadina che trasforma il Rallye in una passerella glamour. Si è iscritto Simone Campedelli, leader della classifica tricolore grazie al secondo posto ottenuto a Verona e il primo a Lecce capitalizzando il coefficiente maggiorato. Ora si attende la risposta dei suoi principali antagonisti in campionato e di qualche outsider di vaglia, attirato dal prestigio della corsa che procede autonomo e in parallelo con la validità ufficiale. Intanto le buone notizie sul fronte concorrenti riguardano l’annunciata partecipazione di una nutrita pattuglia di Toyota in lizza per la GR Yaris Rally Cup 2023, serie monomarca con un montepremi davvero straordinario per incentivare le adesioni, nonché il livello prestazionale raggiunto dalle vetture 1.6 turbo 3 cilindri da 261 cv. E poi c’è la novità dell’iscrizione di diversi equipaggi tedeschi poiché il San Martino è ricompreso in una ristretta cerchia di eventi per clienti sportivi d’oltralpe. Troveranno una squisita accoglienza nella Valle del Primiero dove la corsa è patrimonio di comunità, da Imer a Mezzano, da Fiera a San Martino, volgendo lo sguardo su ogni meraviglia tra bosco e case, cime e sentieri.

Foto Archivio Acisport

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. *