Rally 2020

San Martino, una strana vigilia da record

Prima volta senza spettatori e mai così tanti partenti nell’ultima decade

San Martino di Castrozza, 4 settembre_ C’è sempre una prima volta… di questa, francamente, avremmo fatto tutti volentieri a meno. Un rally senza spettatori è quasi una contraddizione in termini. Figurarsi il Rallye San Martino, che fu creato nel 1964 dall’ispirata mano dell’avvocato Luigi Stochino assieme al conte Pietro Bovio proprio per dare incentivo turistico e quindi richiamare tanta gente nella Valle del Primiero. Ma così vanno le cose nell’anno Covid e tocca fare di necessità virtù. Gara a porte chiuse, dunque, senza prova spettacolo cittadina, senza palco d’arrivo, vietato l’ingresso al pubblico in prova speciale e in parco assistenza. Eppure il San Martino 2020 fa il record di partenti dell’ultima decade, 103 per la gara moderna (85 l’anno scorso, 83 nel 2017) e 29 per la gara storica, pareggiando il conto dello scorso anno. Numeri che gratificano lo sforzo organizzativo messo in campo dalla San Martino Corse, fedele al lascito dei padri fondatori e osservante il “verbo del totem” Giorgio Taufer, ancora capace d’instillare grinta e fiducia. Sfida valida per il Campionato Italiano Wrc, a giocarsi il podio (salvo imprevisti) Luca Rossetti e Andrea Nucita (Hyundai i20 R5), Luca Pedersoli e Simone Miele (Citroen Ds3 Wrc), Corrado Fontana (Hyundai i20 Wrc), con outsider Paolo Porro (Ford Fiesta Wrc) terzo l’anno scorso. Ma credenziali forti anche quelle di Corrado Pinzano (Volkswagen Polo), Efrem Bianco, Andrea Carella (Skoda Fabia), Matteo Daprà (Hyundai) e molti altri che si candidano protagonisti con vetture R5. Historique parimenti intrigante. In corsa quattro che l’hanno già vinto e possono ripetersi: Tony Fassina e Giorgio Costenaro (Lancia Stratos Hf), Lorenzo Delladio e Agostino Iccolti (Porsche Carrera 911 Rs). Smaniosi di una prima firma Tiziano Nerobutto (Opel Ascona 400) e Paolo Nodari (Porsche Carrera 911 Rs). Poi chi se ne intende saprà guardare ai risultati di domani incrociando valori di Raggruppamento (età di costruzione) e Gruppo (cilindrata) per giudicare prestazioni e risultati.

ORARI PROVE SPECIALI: 1/4 “Manghen” (22,01 km, start ore 9:47 e 14:47), 2/5“Val Malene” (11,77 km, start 10:56 e 16:06), 3/6 “Gobbera” (7,19 km, start 11:46 e 16:46). Arrivo e premiazioni alle 17:45

ORARI CHIUSURA STRADE (fino al transito della vettura “scopa”): “Manghen” ore 8:17 e 13:37; “Val Malene” 9:26 e 14:56; “Gobbera” 10:16 e 15:36. Tutte le informazioni su www.rallysanmartino.com

Ufficio Stampa – Carlo Ragogna