News & ComunicatiRally 2019

Rallye San Martino, stasera inizia lo spettacolo

Prova cittadina alle 20 con vetture storiche prime allo start seguite dalle moderne 

Il meteo annuncia bel tempo per la sfida che decide il Campionato Italiano Wrc
Domani due passaggi sulle speciali del Manghen, Murello, Val Malene e Gobbera

13 settembre 2019 – “In un cofano azzurro”, come dice il poeta (Clemente Rebora, ndr), San Martino celebra tra oggi e domani l’ennesimo appuntamento con il Rallye. Il meteo promette sole, asfalto asciutto, condizioni ideali per equipaggi e spettatori sulle prove speciali. Ma si comincia stasera al crepuscolo (start ps 1 alle 19:54) con la prova cittadina, per il terzo anno consecutivo tracciata nelle vie del paese (chiusura strade dalle 17 fino al termine, mezzanotte e dintorni). Spettacolo a portata di turisti e appassionati, come a Montecarlo, e infatti anche qui c’è la “curva del tabaccaio” o meglio lo spigolo del negozio Bancher da sfiorare dopo la derapata e il controsterzo davanti al palco di partenza. Ordine inverso per lo start, così da aumentare emozioni e pathos in un crescendo di prestazioni. Prime al via le vetture dell’Historique: favorito Giorgio Costenaro su Lancia Stratos, messo nel mirino da Lorenzo Delladio su Porsche Carrera, mentre “Tony” Fassina promette solo di “Stratos” divertirsi. Rallye San Martino decisivo per il Campionato Italiano Wrc. Titolo in bilico tra i primi tre in classifica: il leader provvisorio Simone Miele (Citroen Ds3) e i due micidiali avversari Marco Signor (Ford Fiesta) e Luca Pedersoli (Citroen Ds3), che si sono già appuntati una volta a testa lo scudetto al petto. Battaglia anche nelle Classi perché sono ancora in palio le Coppe Acisport di R3 con Oscar Sorci al comando (Renault Clio), R2 guidata da Liberato Sulpizio (Fiesta), R1 in bilico tra Simone Goldoni e Roberto Pellé (Suzuki Swift), Super 2000 con Rudy Andriolo battistrada (Peugeot 207). Assente il vincitore Corrado Pinzano (forfait alla vigilia), sono comunque sedici le R5 in lizza, garanzia di sgommate rombanti capaci di infastidire tante delle più muscolose Wrc. Super 1600 con Roberto Vescovi pronto a graffiare secondo abitudine. Oltre venti gli equipaggi trentini nel totale, con duello tra Rino Lunelli e Marco Cappello al volante di propedeutiche Suzuki 1.0 Racing Start. Domani le auto del Ciwrc partiranno sempre davanti, affrontando un doppio giro sulla ps 2/6 “Manghen” (22,01 km, start ore 9:50 e 15:02), ps 3/7 “Murello” (7,02 km, start 11:01 e 16:13), ps 4/8 “Val Malene” (18,28 km, start 11:30 e 16:42), ps 5/9 “Gobbera” (9,03 km, start 12:13 e 17:25). Solo una volta su “Val Malene” e “Gobbera” perle storiche. Arrivo e premiazioni a San Martino dalle 18:30 (tutte le informazioni sul sito www.rallysanmartino.com). 

Ufficio Stampa – Carlo Ragogna +39 320 4384799