Sm2016 Carrer Shakedown

Rallye San Martino 2016, oggi la corsa su Sagron Mis, Val Malene e Gobbera

Grande sfida tra Pedersoli, Signor e Porro per il Campionato Italiano Wrc –


Ieri sera l’aperitivo spettacolo con sigillo della Ford Fiesta di Marco Signor (2’08’’5) e la Lancia Stratos di Giorgio Costenaro (2’26’’3), oggi il ricco menù del 36. Rallye San Martino accompagnato dal 7.Historic Rallye e dall’8. Revival della regolarità sport. Ce n’è per tutti i gusti sulle strade del Primiero che da oltre cinquant’anni accolgono una corsa magica. Venne inventata nel 1964 dal conte Pietro Bovio e dall’avvocato Luigi Stochino, innamorati dei luoghi, smaniosi di creare un formidabile richiamo turistico. Funziona ancora mezzo secolo dopo e ieri sera oltre duemila persone hanno seguito il crono “San Martino” sul piazzale della Skiarea Ces. Sfida tricolore. Due mesi dopo il Marca trevigiana, il Rallye San Martino riapre i giochi del Campionato Italiano World Rally Car che si concluderà in ottobre a Como. Nel maestoso scenario delle Dolomiti la grande sfida per il primato assoluto riguarda Luca Pedersoli su Citroen C4, al comando della classifica provvisoria (49 punti), Marco Signor (37,5) e Paolo Porro (36) su Ford Focus Wrc. Particolare non trascurabile: il leader deve ancora effettuare lo scarto regolamentare del peggior risultato. Lotte di Classe. Le Coppe di Acisport e i trofei Suzuki, Renault e Michelin, catalizzano altre battaglie a quattroruote. Il vicentino Efrem Bianco (Skoda Fabia) prova a chiudere i conti tra le vetture R5 e Super 2000. Praticamente già titolato R3 il parmense Roberto Vescovi (Renault Clio), un mastino al volante. Dodici gli equipaggi in lizza nella Classe R2B, la più numerosa. Historic & Revival. Il passato non ritorna. Ma il rombo di Lancia Stratos, Porsche 911, Opel Ascona, Beta Montecarlo e di altre leggiadre vetture d’antan, scatena formidabili suggestioni emotive agli appassionati. Giorgio Costenaro e il fido Sergio Marchi (Stratos) sono a caccia del loro quinto sigillo. Programma odierno. Oggi le prove speciali Sagron Mis” (9,66 km, start 9:45, 14:33, 17:45), “Val Malene” (26,46 km, start 11:25, 16:13) e “Gobbera” (9,03 km, start 12:20, 17:08). Stasera alle 19:01 in centro a San Martino la cerimonia di arrivo con premiazioni sul palco.

Carlo Ragogna

Adetto Stampa Rally San Martino