Pierleonardo Bancher e il Rallye come amico del cuore

Nuovamente al via con una Ford Fiesta Rs Wrc assieme ad Alessandro Gaio

San Martino di Castrozza, 29 luglio 2017_ Nell’anno in cui il Rallye San Martino (8/9 settembre) propone per la prima volta la prova spettacolo in versione autenticamente cittadina, non può che farsi trovare pronto anche Pierleonardo Bancher, uno dei pochi “figli legittimi” della regina del Primiero, visto che il libro di Beppe Donazzan (“Tutti figli del San Martino”, edizioni Lìmina) celebra la schiera di “adottivi” passati in gloria dal 1964 al 1977, mentre la storia recente ha la modernità delle famiglia allargata. I Bancher di Pierleonardo sono proprietari e gestori dell’ormai antica bottega (anche tabaccheria… per cui la prova speciale avrà la sua “curva del Tabaccaio” come il circuito di Montercarlo) che si affaccia all’incrocio tra via Laghetto e via Dolomiti e guarda alla piazzetta di fronte a Sass Maor dove viene allestito il palco di partenza e arrivo. In pratica la sera di venerdì 8 settembre lui correrà tra le vie di casa e lavoro con una Ford Fiesta Rs Wrc della Delta Rally per i colori di Pintarally Motorsport, assieme al navigatore Alessandro Gaio. “Non vedo l’ora di riaccendere il motore” sottolinea Pier, sempre carico di entusiasmo quando si tratta di affrontare le sfide del traverso, figurarsi adesso con la prospettiva di sgommare e divertirsi davanti agli amici, a una platea di conoscenti e di sicuro anche tanti clienti. “Situazione strana, novità assoluta, San Martino sempre capace di stupire e affascinare. La gente del Primiero – dice forte e chiaro – può menare vanto di questo Rallye e dire grazie alla San Martino Corse. Per parte mia darò il massimo, come sempre, anche se i risultati non sono mai stati roboanti. L’importante è davvero partecipare, condividere una passione che non smette di emozionare chi sta dentro all’abitacolo e chi sta fuori a godersi lo spettacolo di derapate e controsterzo”.

Pierleonardo Bancher al Marca 2017, Fotosport