Marco Signor, Patrick Bernardi (Ford Fiesta WRC #2, Sama Racing A.S.D.)

Metti una sera a San Martino con le luci del Rallye…

Prima assoluta della prova spettacolo per le vie del paese, start alle 20:10


Comincia stasera il Rallye San Martino 2017 con la novità assoluta della prova spettacolo “San Martino” in paese, proprio tra le vie del centro. Un saliscendi da brividi scattando alle 20:10 dal piazzale di fronte al palazzo Sass Maor. Le macchine (prime al via quelle dell’8° Historique) dovranno percorrere due giri raccordati da una “curva del tabaccaio” (come a Montecarlo!). Mini tracciato che comprende curve a gomito, inversioni, un allungo velocissimo in salita, tuffo in discesa, chicane di rallentamento, strettoie, asfalto sconnesso. In totale sono 2,97 km che non potranno marcare i distacchi, però niente di facile e massima attenzione a salvaguardare i mezzi. Un vero assaggio di Rallye e domani un doppio giro su “Manghen (22,01), Val Malene” (26,46) e “Gobbera” (9,03) prima di rientrare a San Martino alle 18:45 per la cerimonia di premiazione. CHIUSURA STRADE. Oggi dalle 17 saranno chiusi gli accessi al centro di San Martino, rimanendo possibile il transito esterno per chi arriva da Fiera di Primiero e dal passo Rolle. Gli ampi parcheggi degli impianti di risalita Tognola e Colverde serviranno ad accogliere le auto del pubblico per il crono spettacolo, con servizio navetta gratuito. La riapertura delle strade avverrà al termine della prova. GIRI IN ELICOTTERO. Per chi volesse gustarsi la meraviglia delle Pale dolomitiche, oggi nell’area di partenza degli impianti Colverde c’è a disposizione un elicottero per voli turistici. Domani sarà possibile effettuare voli turistici sul Rallye con partenza dalla classica inversione di Imer nella prova speciale della “Gobbera”. TRA BIG E CONTRO BIG. Il prestigio del Rallye è tale che nessuno dei big del Campionato Italiano Wrc ha disertato l’appuntamento. Al via il neo campione Stefano Albertini e Marco Signor a caccia del quarto sigillo consecutivo a San Martino, entrambi su Ford Fiesta Wrc come Giuseppe Testa, Paolo Porro e Manuel Sossella nel ruolo di outsider di lusso, mentre Lorenzo Della Casa, Alberto Roveta e il locale Pierleonardo Bancher proveranno a recitare da protagonisti. Corrado Fontana alla guida della sua Hyundai i20 Wrc intende confermare il secondo posto nella graduatoria tricolore. Duello in chiave Citroen Ds3 Wrc tra l’ambizioso Simone Miele e il redivivo Eddie Sciessere che vinse qui nel 2012 e 2013 quando si correva per il Trofeo Asfalto. FASCINO HISTORIQUE. Ventuno in lizza per l’ottava edizione del Rallye vintage, in coda suo malgrado alla gara moderna salvo che stasera nella prova spettacolo. Favori del pronostico sulle spalle di Giorgio Costenaro con la Lancia Stratos che gli ha fruttato sinora un poker di successi (2010, 2013, 2014, 2015), ma le Porsche 911 del tedesco Michael Stoschek (vittorie 2011 e 2012) e di Lorenzo Delladio (2016) saranno spine nel fianco fino all’ultimo metro.

Carlo Ragogna

Adetto Stampa Rally San Martino