News & ComunicatiRally 2019

Due lustri di Historique, una coda di classe

Recordmen di vittorie Giorgio Costenaro e Sergio Marchi con la Stratos; sempre presente Lorenzo Delladio che stavolta avrà una Porsche 911 Rs

7 agosto 2019 – Il fascino intramontabile di attempate dame a quattro ruote e il ricordo struggente di un’epopea indimenticabile. Per il nono anno consecutivo l’Historique Rallye San Martino si accompagnerà alla sfida moderna (nel 2010 alla prima edizione fu gara a sé stante), portando in dote la sua coda di classe con Lancia Stratos, Porsche Carrera, Opel Kadett, Alfa Romeo, Alpine Renault, Fiat Abarth e molte altre protagoniste del periodo aureo (1964-1977), quando la corsa tra le Dolomiti era un richiamo irresistibile per valanghe di appassionati. Ancora da deliberare il percorso definitivo 2019, un po’ di mistero non guasta per montare su la curiosità, che comunque avrà sempre le strutture portanti nella prova speciale cittadina a San Martino, il Passo Manghen e la Val Malene. Historique con due lustri di emozioni spettacolari ai quali ha contribuito Lorenzo Delladio, inizialmente con una Porsche 914 (2010-2014), poi con una Porsche 911 Sc (2015-2018), e che ora si prepara a verificare il potenziale di una Porsche 911 Rs, più agile e scattante delle altre creature anni Settanta forgiate a Stoccarda.

“Aspetto ogni anno questa gara – spiega il signor “La Sportiva” – come straordinaria opportunità di divertimento in un contesto di una bellezza abbagliante. Da giovane ero spettatore del Rallye, poi ho cominciato a correre proprio quando il sipario si era chiuso sul San Martino e infine mi sono messo in gioco nella sua versione vintage, raccogliendo anche la soddisfazione di una vittoria nel 2016 e un secondo posto nel 2017 assieme a Remo Bazzanella”. Il record di vittorie appartiene all’equipaggio composto dal “baffo” Giorgio Costenaro e Sergio Marchi, cinque sigilli con la Lancia Stratos per i colori del Team Bassano (2010, 2013, 2014, 2015, 2017). Due invece i successi di Michael Stoschek (2011, 2012) su Porsche 911 Rs e il fido Dieter Hawranke sul sedile di destra, vettura con cui l’anno scorso ha vinto Agostino Iccolti navigato da Lucia Zambiasi. 

Ufficio Stampa – Carlo Ragogna, cell. +39 320 4384799